Visitare Torino | Itinerario di 3 giorni a Torino Passa al contenuto principale

Visitare Torino, itinerario di 3 giorni

La capitale Sabauda offre numerosi spunti di visita, che abbiamo organizzato in un itinerario di tre giorni a Torino.

 

GIORNO 1

•    Piazza San Carlo
•    Galleria San Federico
•    Galleria Subalpina
•    Piazza Castello
•    Giardini Reali
•    Mole Antonelliana e Museo Nazionale del Cinema

GIORNO 2

•    Parco del Valentino
•    Monte dei Cappuccini
•    Quadrilatero Romano

GIORNO 3

•    Basilica di Superga
•    Reggia di Venaria

 

Visitare Torino, informazioni pratiche

 

Prima di iniziare il nostro itinerario di tre giorni a Torino lasciamo a vostra disposizione qualche informazione pratica:

•    Per il nostro soggiorno a Torino abbiamo scelto DUPARC Contemporary Suites, una struttura moderna dotata di ogni comfort. L’hotel dispone anche di un parcheggio privato ed è ben collegato con il centro della città grazie ai mezzi di trasporto. Per questo motivo è la scelta perfetta sia nel caso in cui siate con la vostra auto, sia se vogliate utilizzare i numerosi bus o tram.

•    Se avete in mente di visitare Torino utilizzando i trasporti pubblici, vi consigliamo di scaricare l’applicazione “TO move”, con la quale potrete acquistare i biglietti necessari in pochi e semplici passi senza recarvi da un rivenditore.

•    Se, al contrario, preferite muovervi con l’auto, vi segnaliamo due parcheggi coperti nel cuore di Torino: Parcheggio Porta Palazzo e Parcheggio Emanuele Filiberto. Inoltre, sono presenti numerosi posteggi lungo le vie della città.

Ora siete pronti per iniziare la vostra avventura in una città che non smetterà mai di stupirvi!

 

Visitare Torino: per il nostro soggiorno a Torino abbiamo scelto il DUPARC Contemporary Suites.

 

Itinerario di 3 giorni a Torino, giorno 1

 

La partenza del primo giorno del nostro itinerario di tre giorni a Torino sarà nella maestosa Piazza San Carlo. Se siete amanti del cioccolato vi consigliamo di pianificare la vostra visita tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, infatti questa piazza sarà la protagonista della grande Festa del Cioccolato, CioccolaTò. Poco più avanti si trova la Galleria San Federico, che ospita il cinema Lux, inaugurato nel 1934.

 

Visitare Torino: Galleria San Federico che ospita l'antico cinema Lux.

 

Facendo una piacevole passeggiata di cinque minuti potrete ammirare un’altra meravigliosa opera che risente del gusto francese ottocentesco, ovvero la Galleria Subalpina, dove ha sede il Cinema Romano. Nei pressi di quest’ultima Galleria si trova il Caffè Mulassano, un intimo locale storico dove il tempo si è fermato ai primi anni del Novecento. Qui vi suggeriamo di degustare il tradizionale Bicerin, una bevanda calda ottenuta da una mescolanza di caffè, cioccolato e crema di latte dolcificata con sciroppo.

Dopodiché vi troverete nell’incantevole Piazza Castello, dove sorge Palazzo Madama e dove confluiscono le quattro vie principali: via Garibaldi, via Po, via Roma e via Micca. Chiaramente, se avete tempo a disposizione, il nostro consiglio è di passeggiare lungo queste vie per respirare un’atmosfera particolarmente piacevole. D’altra parte, Piazza Castello è a pochi passi dai Giardini Reali di Torino, il fiore all’occhiello della città. Siamo innamorati di questi Giardini non solo perché rappresentano un polmone verde, ma anche perché da qui si può godere di un connubio perfetto tra geometrie impeccabili e natura: percorrendo viale 1° Maggio potrete ammirare la Mole Antonelliana immersa nel verde.

 

Visitare Torino: percorrendo viale 1° Maggio potrete ammirare la Mole Antonelliana immersa nel verde.

 

Dopo una pausa rigenerante, avvicinatevi al simbolo architettonico della città e preparatevi ad essere sorpresi. All’interno della Mole è presente l’ascensore panoramico che in soli 59 secondi vi farà salire sino al tempietto per ammirare Torino a 360 gradi da 85 metri di altezza. Ma la magia non finisce qui: infatti la Mole accoglie al piano terra il Museo Nazionale del Cinema, adatto a grandi e a piccini.

 

Itinerario di 3 giorni a Torino, giorno 2

 

Dopo un’abbondante colazione presso DUPARC Contemporary Suites avrete sicuramente la giusta carica per iniziare il secondo giorno a Torino. Vi consigliamo di trascorrere la mattinata all’interno del Parco del Valentino, che ospita l’omonimo castello, riconosciuto dall’UNESCO nel 1997. Senza dubbio, gli ingressi più comodi dall’hotel sono quelli di via Francesco Petrarca e di corso Federico Sclopis. Queste entrate sono vicinissime alla Fontana dei 12 Mesi e al Borgo Medievale, che assieme al Giardino Roccioso costituiscono i luoghi da non perdere assolutamente durante la visita.

Una volta terminata la visita al Parco potrete recarvi presso il Monte dei Cappuccini, dove sarà possibile godervi una splendida vista su Torino da un’altezza di 283 metri. Abbiamo particolarmente apprezzato questa vista, tanto che abbiamo deciso di tornarci dopo cena per respirare l’atmosfera romantica e possiamo garantirvi che è un rituale molto gradito dai torinesi stessi.

 

Visitare Torino: potete recarvi presso il Monte dei Cappuccini, dove sarà possibile godere di una splendida vista su Torino e per respirare l’atmosfera romantica. Un rituale molto gradito dai torinesi stessi.

 

Se pensate di aver camminato troppo, potete tornare a rilassarvi presso l’Oriental Spa all’interno del DUPARC Contemporary Suites o farvi un bagno caldo nella vasca della vostra junior suite. Altrimenti vi consigliamo di raggiungere il Quadrilatero Romano, un quartiere trendy dove potrete sorseggiare qualcosa di fresco in totale relax in uno dei locali tipici. Senza alcun dubbio il nostro preferito è il Barolino Cocchi, la caffetteria più piccola di tutta Torino. Questa Vermoutheria si trova in via Franco Bonelli e qui potrete degustare i sapori più nascosti di una città misteriosa, in quello che era un androne di un palazzo Settecentesco. Se per voi la notte è giovane e avete ancora energie da spendere, vi segnaliamo il tour “Torino Magica”, erogato da Somewhere Tours and Events, che inizia alle ore 21 e in un itinerario di 3 ore vi accompagnerà in una città per niente scontata.

 

Visitare Torino: bere un vermouth nel quartiere del Quadrilatero Romano.

 

Itinerario di 3 giorni a Torino, giorno 3

 

Per l’ultimo giorno del nostro itinerario di tre giorni a Torino abbiamo deciso di allontanarci lentamente da questa affascinante città. La prima tappa è la Basilica di Superga, dedicata alla Madonna delle Grazie. La basilica si presenta in modo imponente, infatti misura ben 75 metri e fu consacrata nel 1749, 18 anni dopo la sua inaugurazione. Il nominativo “Superga” significa “monte tra i colli” e si trova a 672 metri sul livello del mare. Vi invitiamo a consultare il sito ufficiale per i biglietti e orari. È raggiungibile con i mezzi e davanti alla Basilica è presente anche il parcheggio gratuito. Inoltre, la zona vanta un’incantevole terrazza dalla quale potrete ammirare la città di Torino e le Alpi.

 

Visitare Torino: raggiungere la Basilica di Superga e la sua incantevole terrazza dalla quale potrete ammirare la città di Torino e le Alpi.

 

La seconda tappa del giorno e l’ultima del nostro itinerario è la Reggia di Venaria, un capolavoro dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità secondo l’Unesco. Per maggiori informazioni vi tornerà utile leggere il sito ufficiale. La Reggia è ben collegata con il centro di Torino grazie alla rete di GTT e dispone di due grandi posteggi a pagamento a pochi passi dall’entrata.

 

Visitare Torino: la Reggia di Venaria, un capolavoro dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità secondo l’Unesco.

 

Speriamo che il nostro itinerario sia stato di vostro gradimento! Chiaramente non bastano solamente tre giorni per scoprire la magia di questa città, ma può essere un inizio.

 

  SCRITTO DA: Francesca & Matteo, Globetr8tters

 

 

Torna su