Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia

 

Torino, ma chi l'ha detto che non sei bella? Così cantava Antonello Venditti 40 anni fa dimostrando di aver già capito tutto.

Con i Giochi Olimpici Invernali del 2006, il capoluogo sabaudo circondato dalla Alpi e attraversato dal Po, si è rifatto il look realizzando la ben riuscita metamorfosi da città industriale a meta turistica tra le più amate d’Italia.

Oggi Torino, come un museo a cielo aperto, accompagna i tanti visitatori alla scoperta del suo enorme patrimonio storico architettonico fatto di grandi piazze racchiuse all’interno di palazzi ottocenteschi, portici monumentali, chiese barocche, caffè storici e residenze reali, oltre a decine di importanti musei presenti in città.

Benvenuti a Torino: queste sono le tappe di un tour che ammalia e stupisce.

 

Come è fatta la città? Info pratiche

 

Il centro storico ha nella Stazione di Porta Nuova uno dei suoi punti di riferimento. Servita dalla metropolitana (tra le fermate Re Umberto e Marconi), è posta su Corso Vittorio Emanuele II e affacciata su Piazza Carlo Felice.

Spalle alla stazione, il Po si trova a destra e Corso Vittorio Emanuele II lo raggiuge all’altezza del Ponte Umberto I. L’itinerario tipico del primo approccio alla città prevede di oltrepassare i giardini di Piazza Carlo Felice, di imboccare via Roma ritrovandosi prima a Piazza San Carlo, raggiungendo poi Piazza Castello: cuore pulsante della città.

L’ufficio del turismo ovvero il punto informativo Infopiemonte-Torinocultura - aperto tutti i giorni con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 18.00 – ha sede sotto i portici di Piazza Castello, con ingresso al civico 2 di via Garibaldi. È il punto di riferimento per il turista che non ha tempo da perdere.
Qui tra le altre cose ci si iscrive agli itinerari guidati, si acquistano i biglietti in prevendita per la stagione operistica e concertistica del Teatro Regio ma anche per la stagione teatrale del Teatro Stabile Torino.

Sempre qui si può acquistare la Torino+Piemonte Card: con una durata variabile da 1 a 5 giorni consente una serie di agevolazioni tra le quali l’ingresso gratuito nei più importanti musei di Torino, ad alcune mostre, nei castelli, nelle fortezze e nelle Residenze Reali di Torino e del Piemonte oltre a biglietto ridotto sui principali servizi turistici di Torino come l’ascensore della Mole Antonelliana, la tranvia Sassi - Superga, la navetta "Venaria Express", i bus turistici di City Sightseeing Torino e il minibus elettrico Turin Eco City Tour (altre info su www.turismotorino.org).

 

Weekend a Torino in famiglia

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia: acquistare la Torino+Piemonte Card per avere l'accesso a tutti i musei della città

 

Comunicante con Piazza Castello troviamo Piazzetta Reale, porta d’ingresso ai Musei Reali di Torino. È una tappa fondamentale per tutte le famiglie che prevede l’ingresso al Palazzo Reale, ai Giardini Reali, alla Biblioteca e all'Armeria Reale, alla Galleria Sabauda, al Museo Archeologico, oltre che al pian terreno di Palazzo Chiablese e alla Cappella che ospitò la Sacra Sindone.  

 

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia: i Musei Reali dI Torino

 

Palazzo Madama, al centro di Piazza Castello, un tempo parte integrante delle Residenze Sabaude, ospita al suo interno il Museo Civico d'Arte Antica ma sappiamo bene che per chi viaggia con i bambini è una di quelle mete da osservare solo da fuori. Quindi proseguite la vostra passeggiata e alle spalle di Palazzo Madama, adiacente a Via Po, trovate il Teatro Regio di Torino, tempio della lirica e tra i più importanti luoghi di cultura d’Italia nonché inserito come le Residenze Sabaude nella Lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Via Po, lunga appena 700 metri è una storica arteria della viabilità urbana, con i suoi portici collega Piazza Castelli con Piazza Vittorio Veneto che alla fine si apre sul fiume che attraversa sul Ponte Vittorio Emanuele I. Tra questo e il già citato Ponte Umberto I corre il Lungo Po Armando Diaz.
In questa zona, ampiamente pedonalizzata, o nelle sue vicinanze, troviamo buona parte delle attrazioni della città che non dovete perdere:

Il Museo Egizio, (via Accademia delle Scienze 6), sorge a pochi passi da Piazza San Carlo e con oltre 3.000 reperti in mostra, è secondo per importanza soltanto al Museo di antichità egiziane de Il Cairo, la capitale dell’Egitto.

La Mole Antonelliana, sede del Museo Nazionale del Cinema, (via Montebello 20) è a circa 700 metri da Piazza Castello. A patto di non soffrire di vertigini, vale la pena abbinare la visita al fantasmagorico museo della “fabbrica delle illusioni” con una corsa sull’ascensore che porta in cima alla mole da dove si gode un panorama a 360 gradi su tutta la città.

 

Weekend a Torino con la famiglia

Weekend a Torino con la famiglia

Weekend a Torino con la famiglia

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia: la Mole Antonelliana ed il Museo del Cinema

 

Da qui si vede anche la Basilica di Superga che, isolata su un colle a guardia della città, ricorda la tragedia del Grande Torino.
Non è complicato raggiungerla, tutt’altro: da Piazza Vittorio Veneto il bus 61 o il bus 68 in direzione Sassi portano fino alla Tranvia a dentiera Sassi – Superga.

Anche il noto Parco del Valentino, celebrato polmone verde cittadino sulle rive del Po nel quartiere di San Salvario, non è molto distante dalla zona più centrale come sopra descritta. A circa 15 minuti di cammino dalla Stazione di Torino Porta Nuova, è ad esso collegato dal bus 67. Al suo interno spicca il Borgo Medievale (viale Virgilio 107), ricostruzione artistica di un vero e proprio nucleo abitativo antico: assolutamente da visitare. Se avete possibilità potete partecipare anche ad un evento per le famiglie, controllate il loro calendario.

A pochi passi dal Borgo Medievale, sorge un luogo molto amato dai torinesi: la Fontana dei 12 Mesi e a quell’altezza, su Viale Massimo D’Azeglio, al civico 21 troviamo il DUPARC Contemporary Suites, preziosa base del nostro soggiorno torinese.

Il Museo dell'Automobile di Torino (corso Unità d'Italia 40) è a poco più di 3 Km dal Parco del Valentino, mentre il Lingotto oggi sede di importanti fiere annuali tra le quali la più nota è Il Salone del Libro, dista 900 metri dal Museo dell’Automobile.

 

Weekend a Torino con la famiglia

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia: il Museo dell'Automobile di Torino

 

Concludiamo questo rapido excursus con una delle tappe più importanti da includere nel vostro weekend a Torino: la Reggia di Venaria.
Dista circa 10 chilometri dal centro città ed è ad essa collegata dal servizio bus Venaria Express. Con fermate cittadine sia in Piazza Vittorio Veneto che in Piazza Castello, il bus impiega circa 50 minuti e, dal martedì al venerdì, effettua almeno 7 corse A/R ogni giorno (5 corse A/R il sabato e la domenica).

 

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia

Cosa vedere in un weekend a Torino con la famiglia: la Reggia di Venaria Reale

 

 

Torino com’era…

A chi volesse indagare com’era questa città, suggeriamo anche la lettura di Torino è casa mia bel libro di Giuseppe Culicchia, oramai diventato un classico della letteratura di viaggio.

Torino, la città della Mole e del Bicerin, storica bevanda calda cittadina che racchiude in sé un complesso di cose tra le quali cioccolato, caffè e panna.

Torino, la città di Emilio Salgari e di Mario Soldati (ai murazzi, a pochi passi da Piazza Vittorio Veneto, una targa ricorda l’eroico gesto col quale, poco più che giovinetto, salvò dalle acque del fiume un suo malcapitato compagno).

Torino la città delle Officine Grandi Riparazioni (corso Castelfidardo 22) enorme complesso industriale di fine ‘800, ristrutturato e destinato a divenire un grande incubatoio d’arte varia e quant’altro.

Torino città del Mercato di Porta Palazzo (piazza della Repubblica) il mercato giornaliero all’aperto più grande d’Europa, colorato di merci e di un’umanità variegata e folcloristica che ricorda altro verso della canzone di Venditti che ha ispirato la nostra passeggiata:

“Torino vuol dire Napoli che va in montagna/Torino è un dirigibile verso la Spagna…”   

 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE LE NOSTRE PROPOSTE PER LE FAMIGLIE

 

 

  SCRITTO DA: Maria Luisa e Paolo, Italiaconibimbi.it